DESCRIZIONE DEL PROCEDIMENTO

Link Procedimenti
  • Procedimento (1288)Contributi e finanziamenti - approvazione graduatorie
  • Descrizione

    Il processo riguarda la concessione di contributi per: 1) tutela dei beni culturali (restauro su beni immobili, mobili e su superfici pittoriche di interesse storico artistico, per le esecuzione di impianti di allarme antifurto e antintrusione) nei settori storico artistico e architettonico. 2) interventi di edilizia, sugli arredi e le attrezzature, di ordinamento, restauro, valorizzazione e funzionamento nel settore degli archivi; interventi sugli arredi e le attrezzature, di restauro e valorizzazione delle biblioteche. Le fasi si possono riassumere nella valutazione delle domande al fine di stabilire una graduatoria e la definitiva concessione dei contributi. Le suddette graduatorie hanno validità triennale per i settori architettonico mentre hanno validità annuale per il settore librario e archivistico e il settore storico artistico.

  • Chi puo' avviare il procedimento
    • Possono presentare domanda:
    • il proprietario, il nudo proprietario, il titolare di un diritto reale di godimento, il condominio (per gli interventi sulle parti comuni condominiali), il comodatario se ente pubblico locale e se il contratto di comodato ha una durata non inferiore a 30 anni per i settori storico artistico e architettonico. Per il settore librario e archivistico possono presentare domanda Enti locali diversi dai Comuni e loro forme associative, enti pubblici operanti nelle materie di competenza della Provincia, ASUC, Magnifica Comunità di Fiemme, Regole di Spinale e Manez, Enti ed istituti pubblici non economici - Soggetti privati proprietari, possessori o detentori di biblioteche dichiarate di particolare importanza o soggetti proprietari, possessori o detentori a qualsiasi titolo degli archivi privati dichiarati di notevole interesse storico - Enti ecclesiastici proprietari di beni librari o archivi riconosciuti di interesse storico
  • Cosa Fare (adempimenti e scadenze)

     Le domande pervengono alla Soprintendenza per i beni culturali secondo i tempi e le scadenze prestabilite dai criteri dei settori storico artistico, architettonico e archivistico e librario. Per il settore storico artistico le domande presentate per importi inferiori o uguali a 200.000€ relativi alla graduatoria in conto capitale e le domande per importi inferiori o uguali a 1.000.000 € relativi alla graduatoria in annualità hanno validità triennale mentre le graduatorie sono aggiornate di anno in anno. Per il settore architettonico le domande presentate per importi inferiori o uguali a 300.000 € relativi alla graduatoria in conto capitale e le domande per importi inferiori o uguali a 1.000.000 € relativi alla graduatoria in annualità vanno presentate ogni tre anni per formare una graduatoria avente validità triennale Per il settore archivistico e librario le domande sono presentate annualmente per formare una graduatoria con validità annuale. Per i due settori storico artistico e architettonico le domande di importo superiore ad 1.000.000€ dovranno essere presentate dal 1 marzo al 30 aprile del primo anno di ogni legislatura. Una volta scaduti i termini previsti dai diversi settori per la presentazione delle domande il responsabile del procedimento avvia il procedimento. Entro 90 giorni dalla scadenza dei termini stabiliti per la presentazione delle domande il dirigente, sulla base della documentazione presentata e degli eventuali sopralluoghi effettuati dai tecnici incarichi, ed applicando i relativi criteri approva le graduatorie con apposito provvedimento. Per il settore archivistico e librario, sulla base di quanto disposto dai criteri per la concessione dei contributi ad ogni domanda è attribuito un punteggio. Al termine della fase istruttoria (termine massimo: 90 giorni decorrenti dal giorno successivo al termine per la presentazione delle domande) viene redatta una graduatoria. Il finanziamento vero e proprio è possibile solo a seguito dell’entrata in vigore della legge di bilancio per l’anno di competenza (indicativamente entro la fine del mese di gennaio), e fino ad esaurimento dei fondi disponibili. Le domande di contributo non finanziate per mancanza di fondi possono rientrare automaticamente nella graduatoria dell’anno successivo se il soggetto richiedente inoltra alla Soprintendenza per i beni culturali, Ufficio Beni archivistici, librari e archivio provinciale, una domanda di riconsiderazione. In tale caso la domanda conserva il punteggio inizialmente attribuito, maggiorato di 10 punti. In ogni caso vi è un unico provvedimento di approvazione della graduatoria e concessione dei contributi. Infatti per le domande in questo settore, il contributo viene concesso dal dirigente contestualmente all’approvazione delle graduatorie ( archivi e biblioteche) dopo la dovuta istruttoria tecnica

  • Termine massimo di conclusione del procedimento
    90 giorni a decorrere dal giorno successivo al termine ultimo per la presentazione delle domande.
  • Il mancato rispetto da parte della struttura del predetto termine consente all'interessato di rivolgersi al dirigente generale del Dipartimento istruzione e cultura per sollecitare la conclusione del procedimento

  • CostiEuro 16,00
  • Struttura competente
  • Responsabile del procedimentoFranco Marzatico - Telefono: 0461.496665

Normativa

Modelli